L' incidente stradale ogni anno coinvolge, direttamente o indirettamente, migliaia di persone. Pensiamo a chi ha perso la vita o la propria indipendenza rimanendo più o meno menomato ed ai suoi famigliari che ne condividono dolore e disagio. Pensiamo a chi è chiamato dalla Giustizia a rendere conto delle proprie responsabilità. Tutti sono confrontati con procedimenti penali, civili e assicurativi mai semplici ma dove la domanda è sempre la stessa: com'è veramente successo?
Della ricerca di questa verità ho fatto l'obiettivo della mia attività professionale.

L' incidente: perizie e consulenza

Per difendere i vostri diritti, per ottenere il dovuto risarcimento o un giusto proscioglimento e per garantire al vostro rappresentante legale la consulenza di un esperto veramente autorevole e indipendente, sono a vostra disposizione oltre 40 anni di esperienza: la qualità peritale migliore a garanzia della vostra tutela e del vostro successo.

Leggi su perizia e consulenza

Gli esperti: formazione e ricerca

I nostri workshop di specializzazione garantiscono la formazione e l’ aggiornamento necessario ai massimi livelli dell’indagine peritale di analisi e di ricostruzione cinematica degli incidenti. La ricerca scientifica che conduciamo fin dal 1972, stando alla base di questi seminari distinguerà per sempre anche il vostro sapere di specialista.

Leggi su formazione e ricerca

Analisi o ricostruzione?

Con l’introduzione dell’omicidio stradale vengo sempre più richiesto in casi di particolare gravità e importanza tanto al Nord quanto al Sud d’Italia: ogni caso mi confronta con nuove relazioni fatte dai Consulenti tecnici dei Pubblici Ministeri. Se queste rappresero veramente lo stato dell’arte nella ricostruzione degli incidenti stradali in Italia, salvo in alcuni casi, ci sarebbe veramente di cui preoccuparsi. Voglio credere che non sia così ma mi è sempre più difficile.
Mi sono chiesto quali possano essere le cause di questo degrado, dato che sembrava che il vuoto seguito a Paolino Ferrari, Gino Nisini, Gino Di Paola e Giancarlo Genta fosse stato almeno in parte colmato da Dario Vangi tanto con il suo testo che con i suoi corsi e da due altri focolai di insegnamento: quello di Alfonso Micucci a Bologna e quello di Mattia Sillo a Pavia. Come ho detto, qualche eccezione c’è, ma come tutti sanno non è una rondine a far primavera.


Una rondine non fa primavera.

Di studi consistenti in Italia, negli ultimi anni 30 anni, ricordo solo quello sulle procedure di calcolo delle traslazioni post urto presentato dal Politecnico di Milano (prof. Gianpiero Mastinu) che fu anche premiato negli USA a cui aggiungo l’ampio e riconosciuto lavoro di ricerca che sta conducendo l’Università Cattolica di Milano con l’Unità di ricerca in psicologia del traffico (prof. Maria Rita Ciceri), materia quest’ultima quasi sconosciuta ai più dell'analisi e della ricostruzione degli incidenti stradali.