L' incidente stradale ogni anno coinvolge, direttamente o indirettamente, migliaia di persone. Pensiamo a chi ha perso la vita o la propria indipendenza rimanendo più o meno menomato ed ai suoi famigliari che ne condividono dolore e disagio. Pensiamo a chi è chiamato dalla Giustizia a rendere conto delle proprie responsabilità. Tutti sono confrontati con procedimenti penali, civili e assicurativi mai semplici ma dove la domanda è sempre la stessa: com'è veramente successo?
Della ricerca di questa verità ho fatto l'obiettivo della mia attività professionale.

L' incidente: perizie e consulenza

Per difendere i vostri diritti, per ottenere il dovuto risarcimento o un giusto proscioglimento e per garantire al vostro rappresentante legale la consulenza di un esperto veramente autorevole e indipendente, sono a vostra disposizione oltre 40 anni di esperienza: la qualità peritale migliore a garanzia della vostra tutela e del vostro successo.

Leggi su perizia e consulenza

Gli esperti: formazione e ricerca

I nostri workshop di specializzazione garantiscono la formazione e l’ aggiornamento necessario ai massimi livelli dell’indagine peritale di analisi e di ricostruzione cinematica degli incidenti. La ricerca scientifica che conduciamo fin dal 1972, stando alla base di questi seminari distinguerà per sempre anche il vostro sapere di specialista.

Leggi su formazione e ricerca

Crash-Test e Ricostruzione

Filmato d’archivio.

ESPOSAUTO 1981 - Il CRASH-TEST dell'ing. Balestra

Fu girato in occasione di ESPOSAUTO 1981 grazie al sostegno di CAP-Assicurazioni ed alla collaborazione di Aldo Pessina e di Dedo Tanzi (pilota nel CRASH), della Polizia Scientifica e di quella Cantonale del Ticino nonché di quella Comunale di Lugano.

ESPOSAUTO era il salone biennale dell'auto da corsa voluto e patrocinato da Clay Regazzoni e si teneva in autunno a Lugano. Questo Crash-Test, la cui velocità iniziale fu di 70 km/h circa misurati con il Radar della Polizia, si è svolto in occasione dell' inaugurazione del salone alla presenza delle Autorità, della stampa, della televisione e di oltre 500 persone.

Il filmato documenta a che livello era possibile operare nel rilievo e nella ricostruzione degli incidenti stradali nel 1981, in Ticino (Svizzera). Ciò era possibile grazie alla grande professionalità ed impegno di Polizia ed Esperti, tutti al passo con lo stato della tecnica di allora. Un ricordo particolare va a chi, presente nel filmato e nella nostra memoria, nel frattempo ci ha lasciato per sempre.

Alcune particolarità.
Elaborato il concetto dimostrativo della giornata, concepii il “sinistro” e diressi tutti i preparativi, compresi quelli relativi alla preparazione del veicolo per garantire l’ incolumità del pilota. Seguì poi la regia dell’ intero TEST e le relative elaborazioni.
Il mio laboratorio mobile era allora al suo secondo rinnovo (seconda generazione) e contava già di dinamometri a base estensometrica. Non essendoci ancora i PC le registrazioni avvenivano su piccoli plotter portatili (stampanti x-y) e tramite lettura diretta dei display a blocco di immagine, di cui alcuni erano già digitali, altri meccanici (contatori) ed altri ancora analogici.
La rappresentazione in 3D, vero e proprio cartone animato, fu preparata nel mio studio giorni prima del CRASH-TEST, dimostrando così come tutto era stato perfettamente precalcolato. Mentre ancora non sapevamo cosa era un PC ed un software di simulazione, già pensavamo con 20 anni di anticipo alla rappresentazione tridimensionale del sinistro.
Unico imprevisto della prova fu la collisione secondaria fra i veicoli, urto questo che spostò l' auto investitrice a fianco delle proprie tracce di frenata creando non poche perplessità al momento del rilievo planimetrico.

Mi auguro che visionando questo documento ormai storico, i Colleghi possano rendersi conto di quanto già facevamo trenta anni addietro e quanto poco, a dispetto dell’ evoluzione della tecnica, siamo poi evoluti noi e la nostra professione.
Se questo era lo stato della tecnica operativa di allora (1981), quali sono i veri progressi fatti negli ultimi trent'anni dalla tecnica di rilievo e di ricostruzione degli incidenti stradali?
Quale è il livello del Tecnico Ricostruttore di oggi e quali accertamenti in più di allora egli esegue od è in grado di eseguire? Se questo era il livello di allora, oggi chi può veramente dirsi Esperto specialista in questo settore?

Noi crediamo che sia venuto il momento di riflettere profondamente su questi aspetti della nostra professione, di discuterne seriamente e di impegnarci per riguadagnare il terreno perduto.

Buona visione.

Altro filmato sul tema