Formazione e Ricerca vanno di pari passo. Mentre la nostra ricerca è mirata allo studio e all'approfondimento della materia ed alla verifica e all'aggiornamento del sapere scientifico, la nostra formazione è mirata a divulgare e trasmettere questo sapere al fine di costruire una vera coscienza professionale, competente, oggettivamente critica e in continua evoluzione.

La nostra Ricerca

Ricercare significa indagare, esplorare con molta cura, tentare di scoprire, tentare nuove vie per l’arte. La nostra ricerca è investigazione scientifica condotta con sistemicità e tendente ad accrescere o verificare il complesso di cognizioni, documenti, teorie e leggi inerenti alla nostra disciplina, l’analisi e la comprensione dei sinistri stradali.

Vai alla sezione Ricerca

La nostra Formazione

Formarsi è confrontarsi, aggiornarsi, evolvere. La nostra formazione s’ispira al coaching interattivo, dove il mettersi in discussione è la base del processo didattico: in questa partecipazione attiva l’impegno di allievo e istruttore sono altrettanto decisivi. Il sempre maggior interesse per i nostri workshop dimostra che siamo sulla strada giusta.

Vai alla sezione Formazione

Momentum

Momentum è la terminologia anglosassone della quantità di moto. Ora è anche il titolo del nostro workshop di Bologna che ruota attorno alla fisica di Newton applicata alle collisioni stradali.

Siamo nell'era dei computer che potrebbe anche essere definita come l’ era del calcolo automatizzato, del calcolo a scatola chiusa, del calcolo alla portata di chi non ha né arte né parte, l' era di chi pensa che basti acquistare un dato software per essere in grado di fare ciò che altrimenti non si saprebbe neppure iniziare.
A che pro chinarsi allora sul procedimento di calcolo per capirlo fino in fondo?
Forse questo è proprio necessario affinché lo specialista scientifico e nello specifico il Ricostruttore analista di incidenti stradali, non passi per un “Pierino” qualunque quasi sempre dietro la lavagna con in testa il cappello dalle orecchie lunghe, avendo lui delegato ogni suo compito al computer.

E allora ecco che un seminario intensivo di calcolo diventa attuale ed indispensabile!



Un'esperienza che non può mancare dall' iter formativo del Tecnico Ricostruttore qualificato.
Infatti.
La norma UNI 11294 (settembre 2008) stabilisce l’ insieme minimo delle conoscenze techiche per la qualifica di tecnico per la ricostruzione e l’analisi degli incidenti stradali e conclude che per il mantenimento della propria qualifica il ricostruttore è tenuto all’ aggiornamento attraverso attività di formazione continua.
Tale norma sancisce che, fra le altre cose, il ricostruttore per l’analisi di un sinistro stradale debba sapere applicare le leggi della cinematica e della dinamica ed i principi di conservazione della quantità di moto e della conservazione dell’ energia.
Sapere significa possedere una serie più o meno vasta di conoscenze e nozioni apprese mediante lo studio, l’ informazione, l’ applicazione e l’insegnamento (Zingarelli). Sapere nello specifico significa padroneggiare la materia tanto da calcolare tranquillamente cinematica, dinamica e quantità di moto senza l’ ausilio del computer e dei software preconfezionati.

Da questa necessità didattica nasce il corso intensivo di calcolo MOMENTUM.
Il seminario è tosto ma è anche sicuramente alla portata di tutti coloro che seriamente si ritengono all’altezza per esprimersi sulle cause di un sinistro stradale. Questo workshop con le sue 22 ore di lezione e studio corrisponde quasi all’ impegno richiesto e quantificato da un CFU (credito formativo universitario): tanto solo per darne la portata e la serietà.

Con il solo uso della calcolatrice ed applicando Newton impareremo a calcolare correttamente le cinematiche relative alle diverse collisioni fra veicolo ed ostacolo fisso, fra veicoli che viaggiano sul medesimo asse, fra veicoli che viaggiano su assi ortogonali e su assi obliqui qualunqui considerando ovviamente tanto la fase ante impatto che quella seguente l' urto.
Ad una parte introduttiva di ripasso delle necessarie cognizioni teoriche (trigonometria e fisica) seguirà la pratica con tutta una serie di dimostrazioni e di esercizi in cui ogni caso sarà prima presentato, poi risolto dal partecipante stesso e quindi corretto in comune proiettando sullo schermo la soluzione passo a passo prima di affrontare il caso seguente.