Formazione e Ricerca vanno di pari passo. Mentre la nostra ricerca è mirata allo studio e all'approfondimento della materia ed alla verifica e all'aggiornamento del sapere scientifico, la nostra formazione è mirata a divulgare e trasmettere questo sapere al fine di costruire una vera coscienza professionale, competente, oggettivamente critica e in continua evoluzione.

La nostra Ricerca

Ricercare significa indagare, esplorare con molta cura, tentare di scoprire, tentare nuove vie per l’arte. La nostra ricerca è investigazione scientifica condotta con sistemicità e tendente ad accrescere o verificare il complesso di cognizioni, documenti, teorie e leggi inerenti alla nostra disciplina, l’analisi e la comprensione dei sinistri stradali.

Vai alla sezione Ricerca

La nostra Formazione

Formarsi è confrontarsi, aggiornarsi, evolvere. La nostra formazione s’ispira al coaching interattivo, dove il mettersi in discussione è la base del processo didattico: in questa partecipazione attiva l’impegno di allievo e istruttore sono altrettanto decisivi. Il sempre maggior interesse per i nostri workshop dimostra che siamo sulla strada giusta.

Vai alla sezione Formazione

Indagini scientifiche

INDAGINI SCIENTIFICHE - Ingresso e valutazione nel processo
È il titolo dell’incontro formativo di due giornate organizzato e patrocinato dall’Ordine degli Avvocati di Siracusa, a cui sono stato invitato a partecipare per presentare le ultime tecnologie in ambito di ricostruzione degli incidenti stradali e le novità derivanti dalla relativa ricerca che conduco in collaborazione con l’ Unità di ricerca in Psicologia del Traffico dell’ Università Cattolica di Milano. Mi assiste e partecipa all’ esposizione un caro Collega siculo, l’ ing. Mario Cesaro che spesso partecipa anche ai miei corsi e che, per l’ occasione ha ambientato, proprio a Siracusa, un caso effettivamente accaduto qualche anno fa a Milano, dimostrando così che anche in Sicilia sono già a disposizione professionisti preparati all’uso di queste nuove tecnologie.



Parlerò quindi dei temi attualissimi della Percezione cinematica del pedone e dell’ Intervallo di reazione psico tecnico, a me particolarmente vicini in quanto trattasi di studi totalmente mio il primo e parzialmente mio il secondo.
Anticiperò così una parte di quanto racconterò in dicembre anche a Bruxelles. Le richieste per questo tipo di interventi che ricevo sempre più numerose, confermano l’interesse per i nostri ultimi anni di ricerca nel settore e attestano la sempre maggior attenzione di Magistrati e Giuristi a queste problematiche ed al “nuovo sapere” che con esse si diffonde.
Infatti la ricerca sull’ IRPT (Intervallo di reazione psico tecnico) si sta dimostrando un vulcano di nuove particolarità da approfondire e di vecchi concetti da rivedere. Facilmente la nuova attività di prevenzione prenderà spunto proprio da queste nuove scoperte ottenute solo percorrendo nuove strade nella ricerca di settore. Vedere che questa già oggi si traduce in interventi formativi come quello di Siracusa, è una grande soddisfazione.

Approfitterò di questo incontro anche per annunciare al Foro di Sicilia il nuovissimo Master Universitari in Consulenti e Periti di Tribunale (Esperti forensi) ed il relativo Corso Universitario di Perfezionamento in Consulenti e Periti di Tribunale (Esperti forensi), che prenderanno avvio insieme già il prossimo mese di gennaio o febbraio e che mi vedono nel corpo di docenza degli stessi.