L' incidente stradale ogni anno coinvolge, direttamente o indirettamente, migliaia di persone. Pensiamo a chi ha perso la vita o la propria indipendenza rimanendo più o meno menomato ed ai suoi famigliari che ne condividono dolore e disagio. Pensiamo a chi è chiamato dalla Giustizia a rendere conto delle proprie responsabilità. Tutti sono confrontati con procedimenti penali, civili e assicurativi mai semplici ma dove la domanda è sempre la stessa: com'è veramente successo?
Della ricerca di questa verità ho fatto l'obiettivo della mia attività professionale.

L' incidente: perizie e consulenza

Per difendere i vostri diritti, per ottenere il dovuto risarcimento o un giusto proscioglimento e per garantire al vostro rappresentante legale la consulenza di un esperto veramente autorevole e indipendente, sono a vostra disposizione oltre 40 anni di esperienza: la qualità peritale migliore a garanzia della vostra tutela e del vostro successo.

Leggi su perizia e consulenza

Gli esperti: formazione e ricerca

I nostri workshop di specializzazione garantiscono la formazione e l’ aggiornamento necessario ai massimi livelli dell’indagine peritale di analisi e di ricostruzione cinematica degli incidenti. La ricerca scientifica che conduciamo fin dal 1972, stando alla base di questi seminari distinguerà per sempre anche il vostro sapere di specialista.

Leggi su formazione e ricerca

Obsoleta la planimetria?

È mai possibile nell’infortunistica stradale parlando di rilievi di polizia affermare che “Il laser scanner funziona, la planimetria è obsoleta”?
Lo affermerebbe chi afferma anche che “il laser scanner ha rivoluzionato il settore della ricostruzione degli incidenti e che il Ticino è stato tra i pionieri nella sua introduzione. Dando a Cesare quel che è di Cesare, dato che in Ticino è solo dopo il 2014 che se ne fa uso, sarebbe meglio tacersi. Infatti, se qualcuno in Svizzera è stato pioniere nell’uso di questa tecnica di rilievo negli incidenti stradali, questa è solo la Polizia di Zurigo e noi ticinesi in primis lo sappiamo perché, nel tragico incidente della Via Mala che coinvolse la squadra dell’Hockey Club Bellinzona in trasferta (Canton Grigioni – settembre 2006), fu la Polizia di Zurigo ad intervenire e a rilevare quello scenario con lo scanner laser, come attesta l’immagine seguente.


Lo scanner laser nel rilievo dell’incidente della Via Mala (settembre 2006).

Non bastano le fake news sui pionieri dell’uso dello scanner laser.